JU JITSU ISRAELIAN

Il Ju Jitsu Israelian è  un sistema di combattimento militare che solo nel tempo è stato parzialmente “adattato” alla difesa personale civile.

“Per la mia esperienza nel settore ritengo che il Ju Jitsu Israelian sia particolarmente adatto alla difesa personale, in particolare per le donne, da sempre bersaglio preferito dalla violenza di strada e domestica.”

– A.D.Rocca –

In che cosa consiste?

Il suo insegnamento si basa su movimenti brevi ed esplosivi che nel momento del pericolo devono diventare istintivi permettendo l’efficacia della difesa.
Importante è anche la capacità di prevenire le situazioni di pericolo, diventando nel tempo, molto più attenti a tutto quello che ci gira intorno.
Il suo insegnamento avviene sotto la guida di istruttori altamente qualificati, sia a livello formativo che esperienziale.

In quale campo viene maggiormente applicato?

Il Ju Jitsu Israelian trova un ottima applicazione proprio per la sua natura istintiva e pragmatica nella difesa personale femminile. Questo perché se da una parte é riconosciuta una minore forza fisica della donna nei confronti dell’uomo è anche vero che la donna può, se ben addestrata, tranquillamente reggere il confronto sulla velocità, sull’esplosività e sulla resistenza, con il vantaggio non trascurabile dell’effetto sorpresa.

 

Quali sono le sue peculiarità?

Il Ju Jitsu Israelian sviluppa alcune caratteristiche particolari rispetto agli sport da combattimento come le arti marziali.
La prevenzione in primis: si impara a riconoscere subito un comportamento sospetto, una situazione poco chiara. Poi abbiamo un deciso aumento della propria autostima dovuta al fatto che nelle lezioni si apprende che tutti abbiamo dei punti sensibili che se colpiti nel modo e nei tempi adeguati possono darci il tempo necessario per risolvere una situazione di rischio.

In Sintesi…

Durante gli allenamenti cercheremo di ricreare delle situazioni reali che possono verificarsi in strada in modo da procurare uno stress indotto e capire come muoversi e reagire; è importante simulare delle situazioni vere in maniera da poter imparare a gestirla e  capire quello che sta succedendo. E’ proprio in quei momenti che l’istinto deve prevalere sulla ragione; e noi lavoreremo proprio su questo:
nel momento del pericolo reale non devi pensare… devi agire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *